Coppa del mondo del Panettone, Fiorenzo Ascolese conquista la finale di Lugano

Coppa del Mondo del Panettone, Fiorenzo Ascolese vola in finale
2 Novembre 2020
Vedi tutto

Coppa del mondo del Panettone, Fiorenzo Ascolese conquista la finale di Lugano

giuria finale Italia coppa del mondo del panettone

Finale Italia della Coppa del Mondo del Panettone: Fiorenzo Ascolese è tra i 6 finalisti italiani che conquistano la  finale in gara a Lugano il prossimo novembre.

Sabato scorso, 20 febbraio, la città di Milano è tornata ad essere la protagonista del grande lievitato, ospitando a Palazzo Bovara la Finale Italia della Coppa del Mondo del Panettone, il grande evento internazionale che mette a confronto le migliori produzioni artigianali sul lievitato per eccellenza.

Per Fiorenzo Ascolese era stato già un grande successo conquistare questa tappa dopo essere stato premiato vincitore alle Selezioni Italiane Sud, tenutesi lo scorso ottobre 2020 a Reggio Calabria nella splendida cornice del Teatro Francesco Cilea. Ora questo nuovo riconoscimento lo lascia incredulo, ed emozionato ci racconta: «Io ho semplicemente messo tutto me stesso in questa partecipazione, ho lavorato notte e giorno per consegnare in tempo i miei panettoni alla giuria per le loro dovute valutazioni, e riuscirci nel bel mezzo di tanto altro lavoro per me era già un traguardo. Poi la proclamazione come finalista alla prossima tappa del concorso a Lugano è stata il lieto fine di una storia già bellissima».

In questa Finale Italia erano 32 i maestri pasticceri in gara qualificatosi durante i tre eventi di selezione Sud, Nord e Centro, organizzati rispettivamente a Reggio Calabria, Robecco sul Naviglio e Pistoia. E ancora una volta il gusto della tradizione Ascolese ha saputo distinguersi conquistando una giuria di tutto rispetto con la premiazione in finale a Lugano in programma a novembre 2021, dove si affronteranno i campioni italiani e quelli degli altri quattro Paesi in gara. Il concorso internazionale si tiene a cadenza biennale.

6 i finalisti:
Fiorenzo Ascolese, San Valentino Torio – Salerno
Salvatore Tortora, Marigliano – Napoli
Valerio Santi, Pizzighettone – Cremona
Massimiliano Lunardi, Quarrata – Pistoia
Damiano Pagani, Dello – Brescia
Gianfranco Nicolini, Porto Recanati – Macerata

Profumo, Taglio, Cottura, Gusto, Sofficità, Alveolatura. Tutto è stato attentamente vagliato e giudicato prima di assegnare il meritato riconoscimento. A presentare i panettoni ai giurati sono stati i ragazzi dell’Associazione Maestro Martino di Villa Terzaghi, la scuola di cucina e ristorante didattico.

La giuria tecnica
Nella giuria tecnica: Iginio Massari (Presidente di giuria) Maestro e fondatore AMPI; Angelo Musa, MOF Pâtissier; Debora Massari, Maestro AMPI e tecnologa alimentare; Diego Rossi, Chef di Trippa Milano; Davide Malizia, Pasticciere, campione del Mondo Zucchero Artistico; Gian Battista Montanari, Maestro AMPI e consulente; Roberto Rinaldini, Maestro AMPI e membro Relais Dessert; Jose Romero, Pasticciere, docente e formatore; Luca Poncini, Pasticciere; Fabrizio Galla, Maestro AMPI e membro Relais Dessert.

La giuria stampa
Nella  giuria stampa: Livia Chiriotti, Direttore editoriale di Pasticceria Internazionale; Roberta Schira, scrittrice, gourmet, critica gastronomica; Alessandra Favaro, caporedatore di Informacibo; Federica Artina, Caporedattore Fine Dininig Lovers; Nadia Toppino, giornalista e food blogger; Ezio Zigliani, giornalista e comunicatore in ambito food; Claudio Burdi, giornalista food.

 «La Lombardia si apre al mondo grazie a uno dei suoi prodotti simbolo e a una iniziativa dal respiro internazionale. Il panettone riesce a mantenere intatta una tradizione secolare e contemporaneamente a rappresentare una delle certezze per il futuro dell’Italia. Ringrazio davvero gli organizzatori e tutti coloro che hanno dato una mano per realizzare questo evento anche in un periodo così complicato. L’obiettivo è quello di promuovere i prodotti di eccellenza del nostro territorio, che rappresentano non solo una ricchezza storica e culturale ma anche un motore economico importante in grado di valorizzare a livello globale interi territori». Le parole di Fabio Rolfi, assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi della Regione Lombardia.

Condividi sui social: