L’artigianale Ascolese vincitore ad Una Mole di Panettoni

L’artigianale Ascolese torna ad “Una Mole di Penettoni”
28 novembre 2017
PanVesus, la nuova dolce “esplosione” di piacere firmata Ascolese
6 dicembre 2017
Vedi tutto

L’artigianale Ascolese vincitore ad Una Mole di Panettoni

Il panettone tradizionale Ascolese si aggiudica la vittoria anche a Torino dove si è tenuta la manifestazione Una Mole di Panettoni 2017 giunta alla sua sesta edizione. Solo una settimana fa eletto Re panettone a Milano…

Il panettone artigianale Ascolese sta conquistando il pubblico e le giurie delle manifestazioni. La ricetta Ascolese non lascia dubbi neanche agli esperti di Una Mole di Panettoni, l’annuale rassegna interamente dedicata al panettone artigianale, che gli riconoscono a pieno titolo il primo premio come migliore panettone tradizionale milanese.

Puntuali anche quest’anno, i migliori pasticceri d’Italia si sono dati appuntamento, il 2 e il 3 dicembre, negli spazi dello storico Hotel Principi di Piemonte di Torino, per una due giorni di degustazioni, show-cooking, eventi didattici e conferenze. Una Mole di panettoni è la vetrina più importante del Nord Ovest: un’occasione unica per i maestri dolcieri per presentare e vendere in anteprima le proprie creazioni interamente artigianali.

I giurati, una volta ispezionati tutti i lievitati in mostra, tutti rispondenti ai principi del disciplinare  (decreto 22 luglio 2005), hanno deciso all’unanime e decretato vincitore per la categoria “tradizionale milanese” l’artigianale Ascolese, perché il migliore per aspetto generale, forma, consistenza, aroma, cromia, farcia, alveolatura, palatabilità, acidità e retrogusto.

Sul podio insieme ad Ascolese altri due maestri salernitani, tra i più importanti nella storia dei lievitati: Pepe al secondo posto e Sal De Riso al terzo.

«Ritrovarmi alle vette delle classifiche nazionali alla mia giovane età dimostra che ci si può arrivare solo con la passione, quella che ti spinge ad usare le migliori materie prime, a fare sacrifici e anche a rischiare» ci racconta Fiorenzo Ascolese dopo il ricevimento del premio «dal primo giorno che ho iniziato i corsi per i lievitisti ho appurato che fare il pasticciere non ha niente a che vedere con il fare dolci industriali. E così è iniziata la mia sfida a cimentarmi in creazioni artigianali dove la ricerca di ingredienti di eccellenza è, non solo fondamentale, ma determinante. Solo così può nascere un panettone morbido, profumato e dal sapore unico».

   

Tanti complimenti e tanti elogi per la ricetta del panettone tradizionale Ascolese: un gusto genuino e buono dato sia dalla scelta delle materie prime e sia dalla sapienza con cui sono state abbinate fra loro. Ad esempio per il panettone classico non uvetta qualunque, ma l’uva passa di Pantelleria o quella sultanina australiana. Così i canditi, solo scorzoni d’arancia candita di Ribera DOP o cedro “diamante”.

Insomma, i panettoni artigianali Ascolese sono una nuova perla salernitana e un nuovo fiore all’occhiello per l’Italia. Ora non ci resta che prepararci al Natale, ma prima ancora, per tutti gli amici di San Valentino Torio (SA) e limitrofi, non perdetevi l’appuntamento “Panettone sotto le Stelle”, giovedì 17 dicembre, ore 18 presso la sede di Panificio Ascolese, via Vetice 53. Sarà una grande festa fra degustazioni dolci e salate, brindisi e musica.

Per essere sempre aggiornato sulle novità Ascolese segui la pagina ufficiale facebook https://www.facebook.com/PanificioAscolese.it/

Condividi sui social: