Pane e curiosità dal mondo. Nasce la “pensione del pane” per badare alla vostra pasta madre quando siete in vacanza

Tarallo, sulla nostra tavola e nei nostri modi di dire. Scoprilo con Ascolese
20 Gennaio 2017
Caponate artigianali Ascolese, buone anche d’inverno
3 Febbraio 2017
Vedi tutto

Pane e curiosità dal mondo. Nasce la “pensione del pane” per badare alla vostra pasta madre quando siete in vacanza

Per fare un pane di qualità il segreto è nella pasta madre. Un lievito naturale che necessita di tanta cura e assistenza per poter mantenere intatte tutte le sue proprietà organolettiche.

Partendo da questo bisogno a qualcuno in Svezia è venuta la brillante idea di affidare e dare in cura la pasta madre a terzi mentre si è via per un viaggio. È nata così la pensione per il pane, inizialmente ideata e gestita dalla Urban Deli, una gastronomia di Stoccolma che offriva il servizio di ospitare le paste madri dei clienti che non potevano prendersene cura, a fronte di una tariffa settimanale di 200 corone (circa 18,00 €).

8X3C6841  8X3C6843 8X3C6831

Nella fase start il servizio ha attirato solo pochi clienti, ma, fortunatamente, grazie alla collaborazione con una studentessa universitaria, che per una ricerca stava creando una sorta di “archivio” di paste madri diverse (alcune attive addirittura da oltre 130 anni), la cosa ha iniziato a prendere piede ed attrarre l’attenzione di molti.

Anzi, dare in affido il proprio impasto con lievito madre ad una “pensione per il pane” è divenuto un fenomeno dilagante, tant’è che sono nate nuove apposite panetterie con il solo scopo di gestire/monitorare gli impasti per il pane dei clienti. Una in particolare è stata aperta all’interno dell’aeroporto svedese, una location scelta non a caso, in quanto luogo ideale per intercettare ed attrarre clienti in partenza per un viaggio.

Secondo le statistiche, ben dieci viaggiatori a settimana usufruiscono di tale servizio. Non badano a spese se c’è qualcuno che si occupa del loro impasto mentre sono fuori per un viaggio.

Insomma anche se apparentemente bizzarra, quella della pensione del pane è un’idea valida e molto utile. Si spera arrivi presto anche in Italia, dove il pane artigianale e di qualità cerca la sua totale riabilitazione dopo decenni di produzione industriale che lo ha precotto e surgelato, annullando sapori, odori e identità.

I nostri fornai Ascolese, invece, difendono a spada tratta il pane dalle lavorazioni lampo o dall’abuso del lievito di birra colpevole di eliminare il tanto amato profumo del grano.

Se vuoi lasciarti rapire dalla magia del pane artigianale e inebriarti del suo profumo il laboratorio Ascolese è attivo 24 ore su 24 per sfornare delizie e benessere a tutte le ore e tutti i giorni!

Al Panificio Ascolese puoi saziare la tua fame e arrecare benefici alle tue narici come solo il pane fresco sa fare!  Vi aspettiamo in via Vetice, 53 San Valentino Torio (Sa).

Condividi sui social:
Impostazioni della casella dei cookie